29/04/2016

Frascold ora offre una gamma completa di compressori per applicazioni CO2 subcritiche e transcritiche ai clienti di tutto il mondo


Le soluzioni offerte da Frascold per le applicazioni CO2 comprendono compressori semi-ermetici alternativi per impieghi in condizioni sia subcritiche che transcritiche, a ciclo unico, in cascata e booster.

In tutti i casi Frascold assicura ampi limiti operativi, ottime prestazioni ed elevata sicurezza. I compressori sono progettati per sopportare pressioni statiche elevate e quindi la immediata ripresa del sistema in caso di interruzione del funzionamento. Oltre alla certa e duratura affidabilità i compressori Frascold hanno ormai raggiunto un ineguagliabile stato di efficienza energetica che li pone come riferimento del settore. Su questo punto Frascold ha investito e continua ad investire importanti risorse nella ricerca di soluzioni che portano alla riduzione delle emissioni indirette attraverso la diminuzione del consumo energetico.


Applicazioni subcritiche:
L’attuale gamma di compressori Frascold SK3 per applicazioni CO2 subcritiche per bassa temperatura di evaporazione è composta da 13 modelli con capacità di raffreddamento da 1,8 kW a 101 kW a 50Hz.

La loro particolare costruzione consente di operare con pressioni operative elevate mantenendo dimensioni e peso ridotti: massima pressione operativa di mandata 60 bar(a), pressione di standstill (Pss) pari a 80 bar(a); le condizioni di lavoro sono molto estese: temperatura di condensazione fino a 20°C, temperatura di evaporazione fino a -10°C.

La gamma SK3 è idonea al funzionamento con inverter al fine di adattare il regime di funzionamento del compressore al carico termico variabile dell’impianto.

Anche sulla gamma SK3 è disponibile l’innovativo sistema RSH per la riduzione della capacità: tale sistema è un’esclusiva Frascold ed è coperto da brevetto. Il dispositivo RSH è disponibile sia per compressori a 4 cilindri che per quelli a 2 cilindri. Il dispositivo RSH sviluppato da Frascold per ridurre la capacità frigorifera dei compressori consente di ottimizzare la progettazione del sistema frigorifero al fine di ridurre il consumo energetico. Rispetto ad un sistema di controllo della capacità tradizionale il sistema RSH permette di frazionare la capacità su un numero maggiore di gradini e senza nessuna limitazione di tempo di funzionamento, comporta un fine adeguamento al carico di raffreddamento del sistema, una maggiore stabilità della temperatura di scarico, minore rumorosità, nessun trascinamento dell’olio a carichi ridotti.

Applicazioni principali dei compressori SK3: sistemi in cascata, sistemi booster. Applicazioni transcritiche: L’attuale gamma di compressori Frascold TK per applicazioni CO2 transcritiche per alta e media temperatura di evaporazione è composta da 19 modelli con capacità di raffreddamento da 9,5 a kW a 112kW.

I parametri considerati in fase di progettazione consentono di operare con pressioni operative elevate, 140 bar(a) in mandata e pressione statica di aspirazione 80 bar(a).

Inoltre l’ormai noto dispositivo elettronico Diagnose integrato nei modelli TK consente un importante avanzamento nel completo sistema di protezione dei compressori e aggiunge nuove funzioni di diagnostica e comunicazione. I compressori TK in combinazione con i modelli della gamma SK3 permettono la realizzazione di impianti multi-compressore per applicazione di media e bassa temperatura (sistemi booster) con pressioni di fermo impianto pari a 80 bar. Inoltre modelli specifici sono stati progettati per applicazioni transcritiche con singolo stadio di compressione quali pompe di calore.

Applicazioni principali dei compressori TK: Sistemi reversibili, sistemi booster, pompe di calore.

Supporto all’impiego dei compressori L’impiego dei compressori SK3 per ciclo subcrito e TK per ciclo transcritico a singolo stadio e booster può essere facilmente definito attraverso l’utilizzo del nuovo software di selezione Frascold FSS3.

Frascold Selection Software CO2: Il nuovo software di Frascold dedicato ai processi CO2, nell’ambito della refrigerazione, condizionamento e pompe di calore, è uno strumento tra i più completi oggi disponibile che guida e aiuta nella progettazione di sistemi CO2 . Il software è stato progettato e sviluppato dal team tecnico e ricerca di Frascold sulla base di molti anni di esperienza nella produzione di compressori e nella loro applicazione in sistemi, dai più semplici ai più complessi. Addirittura nella sezione dedicata ai cicli CO2 transcritici il nostro software FSS3 offre 7 diverse possibili configurazioni di impianto. Attraverso il nuovo software Frascold si possono definire e selezionare i compressori CO2 per i processi subcritici e transcritici, verificandone le prestazioni in base al ciclo frigorifero considerato e le prestazioni dell’impianto una volta definiti i compressori a velocità fissa e variabile.

Oltre al ciclo tradizionale di base vengono presi in considerazione altri cicli. In particolare: Ciclo termodinamico con flash-gas bypass: Rispetto al ciclo termodinamico di base aggiunge la possibilità di definire una pressione di lavoro intermedia alla quale mantenere un ricevitore di liquido posto tra gas cooler ed evaporatore permettendo di controllare indipendentemente la pressione di mandata e quella di evaporazione. Questo artificio migliora il funzionamento degli organi di laminazione, riduce il rischio di colpi di liquido, e permette di operare sempre alla massima efficienza raggiungibile dal compressore.

Ciclo termodinamico con flash-gas bypass e stadio subcritico booster: Rispetto al ciclo precedente, viene introdotto uno stadio evaporativo aggiuntivo per le utenze LT. I compressori di questo stadio lavorano comprimendo il refrigerante dalla pressione di evaporazione richiesta alla pressione della linea di aspirazione dei compressori di media temperatura. Si guadagna pertanto la possibilità di servire con un unico impianto sia utenze di bassa che di media temperatura senza dover ricorrere a sistemi in cascata.

Nel software, ogni ciclo viene presentato in maniera semplice ed intuitiva, permettendo di effettuare selezioni multi compressore sia a velocità fissa che variabile (uso inverter).

Una volta effettuato il calcolo di resa, il software fornisce in aggiunta informazioni termodinamiche accurate, utilizzabili dal progettista per il dimensionamento dell’installazione.
Richiesta informazioni
Fornisci il risultato dell'operazione
24
38